Lusso e potere
I segni dell'ineguaglianza e dell'eccesso
Alessandro Casiccia

Ordine di scuola Università, Varia e Professionale - Varia

Area disciplinare Scienze Umane e Sociali

Materia SOCIOLOGIA E ANTROPOLOGIA

Collana Testi e pretesti

ISBN 9788861595712

Euro 8,47

Quali sono i volti del nuovo lusso? Cosa resta della società dei consumi di massa del Novecento? Nel primo decennio del Duemila, tutto un sistema politico ed economico-finanziario entra in una fase di grave incertezza, scivolando verso la recessione. L'instabilità del lavoro ha in buona misura accentuato l'impoverimento dei salariati e del ceto medio. Una parte di questo però, entrata a ingrossare l'esercito dei ricchi, ha formato un nuovo mercato. È sorta allora la domanda se l'aspettativa di una ripresa non possa reggersi prioritariamente sull'accesso a consumi di lusso. Questo libro tenta una risposta, ma insieme avvia una discussione sul rapporto fra lusso e potere, trattando del mondo degli oggetti come un sistema di segni che va al di là di ogni funzione d'uso e di ogni nesso tra significante e significato. E dove si maschera il fondamento di un'ineguaglianza economico-politica profonda, mentre vengono trasmessi messaggi che ne sono indirettamente costitutivi.
Studiare il lusso vuol dire riaprire il confronto classico tra moderazione e spreco, tra rigore e ostentato edonismo. Ma anche tra potere e apparenza, considerando alcune nuove strategie di comunicazione politica che dello star system riproducono lo stile vistoso e scintillante.

Prefazione di Giulio Sapelli

1. Lusso estremo nella società globale
Approdi per nuovi vascelli
Necessità e spreco
Ultraricchezza
Il ritorno di un’ineguaglianza profonda
Incerti scenari

2. Distinzione, ostentazione, linguaggio
Bisogni e consumi
Raffinatezza e sensualità
Linearità del moderno
Forma e distinzione
Moda: imitare e differenziarsi
Veblen
Confronti ostentativi
Edonismo e austerità
Rigore e merito
Visibilità, esibizione, invidia
Beni posizionali, felicità, frustrazione
Oggetti di lusso e linguaggio

3. Lusso e massa, gerarchia e politica
Pubblico e privato, ostentazione e potere nella società dell’informazione
Star system: lusso, celebrità e potere
Incertezza etica e passione di grandezza
Sete di gloria e di prestigio
Limitare il lusso e l’ambizione politica
Nobiltà e borghesia: un dualismo da discutere
Machiavelli e gli interessi privati
Ambiguità delle leggi suntuarie
Lusso e dispotismo nell’antico regime
L’ordine delle gerarchie e le sue riapparizioni
Masse e ceti medi
Lusso di massa?
Considerazioni a margine

4. Il lavoratore-consumatore
Detroit e New Delhi. Successo del lusso in uno scenario di crisi
Uno sguardo all’indietro
Avvento del mercato mondiale
La redistribuzione inversa e l’antinomia liberista del consumatore
Tramonto del lavoro?
Promesse e incubi
Approcci alle vecchie e nuove ineguaglianze
Conclusioni