Novità
Finanza ed etica
Cosa guida le nostre decisioni • con MyLab
Mario Anolli

L'esposizione in forma organica di temi etici agli studenti (e anche agli operatori) di finanza è fondamentale e troppo spesso trascurata. Questo testo si pone l'obiettivo di portare all'attenzione di questo pubblico una tematica di grande attualità ed elevato valore educativo e culturale.

Ordine di scuola Università, Varia e Professionale - Università

Area disciplinare Discipline economico giuridiche

Materia FINANZA

Vedi le configurazioni (2)

ISBN: 9788891909251

Finanza ed etica con MyLab e eText

Autori Mario Anolli

ISBN 9788891909251

Prezzo 29,00

ISBN: 9788891909268

Finanza ed etica - MyLab e eText - accesso studente

Autori Mario Anolli

ISBN 9788891909268

Prezzo 20,30

Il profilo etico delle decisioni finanziarie è spesso scarsamente valorizzato, o quanto meno lasciato implicito e non adeguatamente dibattuto nel presupposto che si tratti di decisioni esclusivamente tecniche. Tuttavia, come avviene nel campo della medicina, nella quale tecnica e pratica assumono rilievo non diverso, anche in finanza l'etica assume rilievo prioritario, e per i medesimi motivi che essa riveste in medicina: l'ampio impatto che le decisioni finanziarie rivestono sulla vita delle persone.
Lo scopo di questo lavoro è quello di introdurre gli studenti di facoltà economiche - che quindi non necessariamente abbiano avuto ampia esposizione nel corso del loro curriculum scolastico a materie di tipo filosofico - alle questioni di etica 'pratica' che più di frequente si presentano nell’ambito delle decisioni economiche, con particolare riferimento all’ambito finanziario. Disporre di un'impalcatura, almeno introduttiva, relativamente ai risvolti etici delle decisioni economiche e finanziarie, infatti, può costituire una base importante per la formazione professionale di chi si accinge a operare nel settore finanziario. 


Autore

Mario Anolli è professore ordinario presso la Facoltà di Scienze Bancarie, Finanziarie e Assicurative dell'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, dove insegna Gestione dei Rischi Finanziari, Etica della Finanza e Risk Management (nel corso di laurea in lingua inglese Banking and Finance) nonché Strumenti Derivati.

Pearson MyLab
Accedi da My Pearson Place

Il codice di registrazione presente sulla copertina del libro consente l’accesso per 18 mesi a MyLab, una piattaforma web-based che offre l'accesso all'edizione digitale del testo arricchita da funzionalità che permettono di personalizzarne la fruizione, attivare la lettura audio digitalizzata e inserire segnalibri, anche su tablet e smartphone. Le risorse multimediali disponibili in piattaforma sono costruite per rispondere a un preciso obiettivo formativo e sono organizzate attorno all’indice del manuale.

 

Il codice di registrazione presente sulla copertina del libro consente l’accesso per 18 mesi a MyLab, una piattaforma web-based che offre l'accesso all'edizione digitale del testo arricchita da funzionalità che permettono di personalizzarne la fruizione, attivare la lettura audio digitalizzata e inserire segnalibri, anche su tablet e smartphone. Le risorse multimediali disponibili in piattaforma sono costruite per rispondere a un preciso obiettivo formativo e sono organizzate attorno all’indice del manuale.

La piattaforma MyLab collegata a questo volume offre:

  • slide in .ppt per i docenti adottatori;
  • materiali di approfondimento testuali e video;
  • quiz di autoverifica.

 

Capitolo 1 – L’etica in finanza
1.1 Introduzione
1.2 Ragionamento morale: un’introduzione
1.2.1 Profili generali
1.2.2 Uno strumento di indagine: l’esperimento mentale
1.3 Un metodo per decisioni etiche

Capitolo 2 - Principi etici applicabili alle decisioni finanziarie
2.1 Introduzione
2.2 Fa' ciò che vuoi: egoismo (individualismo)
2.2.1 I Cirenaici e il piacere
2.2.2 Epicuro e il piacere virtuoso
2.2.3 Spinoza: egoismo e contrattualismo etico
2.2.4 Hobbes: egoismo e stato di natura
2.2.5 Hume e il ruolo delle passioni
2.2.6 Spencer l’utilitarismo libertario
2.2.7 Nietzsche e la volontà di potenza
2.2.8 Sartre e l’esistenzialismo
2.3 Fa’ ciò che conviene: il criterio di utilità
2.3.1 Bentham e l’utilitarismo edonistico
2.3.2 Mill: utilitarismo qualitativo e delle regole
2.3.3 Sidgwick e l’utilitarismo moderno
2.3.4 Singer e l’utilitarismo non edonista
2.4 Fa' ciò che è giusto: criterio di giustizia
2.4.1 Agostino di Ippona: giustizia e libero arbitrio
2.4.2 Leibniz, bontà e conoscenza
2.4.3 Marx e la giustizia basata sui bisogni (egualitarismo)
2.4.4 Rawls e la giustizia come equità (fairness)
2.4.5 Nagel, valori oggettivi e moral luck
2.5 Fa' ciò che ti rende la persona che vorresti essere: il criterio della virtù
2.5.1 Confucio e la regola aurea
2.5.2 Socrate, Platone e l’intellettualismo etico
2.5.3 I cinici e il distacco
2.5.4 Gli stoici e la felicità della vita virtuosa
2.5.5 Aristotele e l’etica della virtù
2.5.6 Pensiero islamico e Sharia
2.5.7 Tommaso d’Aquino: eudaimonia e virtù
2.5.8 MacIntyre, virtù e identità narrativa
2.5.9 Callicott e l’etica dell’ambiente
2.5.10 Kohlberg e lo sviluppo morale
2.6 Rispetta gli altri e te stesso: diritti e doveri
2.6.1 Ockham, libertà, intenzioni e responsabilità
2.6.2 Locke, il bene, la libertà, la legge naturale
2.6.3 Kant, fa’ ciò che devi
2.6.4 Ross e i doveri prima facie
2.6.5 Berlin, pluralismo e incommensurabilità dei valori
2.6.6 Hare e l’universalizzabilità delle prescrizioni
2.6.7 Habermas e l’etica del discorso
2.6.8 Dworkin e il liberalismo etico
2.6.9 Nozick e le libertà negative
2.7 Attento al processo di decisione: relativismo, cultura, distorsioni
2.7.1 Distorsioni cognitive ed emotive e giudizi morali
2.7.2 Gli scettici e la sospensione del giudizio
2.7.3 Moore e la fallacia naturalistica
2.7.4 Benedict e il relativismo morale
2.7.5 Bandura e moral disengagement
2.8 Dottrina Sociale della Chiesa e finanza.

2.9 Considerazioni di indirizzo

Capitolo 3 – Etica e comportamenti aziendali. Alcune applicazioni
3.1 Obiettivo dell'impresa, corporate governance e responsabilità sociale
3.1.1 Responsabilità sociale d'impresa, ESG, CSR
3.1.2 Gli investimenti etici: impact investing
3.1.3 Filantropia
3.2 Lealtà, interesse, integrità: il whistle blowing
3.3 Gestione e remunerazione del personale
3.4 Etica dell'insolvenza e sovraindebitamento
3.5 I rapporti con gli investitori
3.5.1 Contabilità e earnings management
3.5.2 Tax management
3.5.3 IPO, informativa e conflitti di interesse
3.5.4 Ricerca finanziaria e soft dollars
3.5.5 Gli abusi di mercato
3.5.6 Il misselling di prodotti finanziari
3.5.7 La gestione degli investimenti
3.6 I codici etici